lunedì 25 Ottobre 2021 5:17 am

Impegno,motivazione e consapevolezza nel raduno precampionato

Impegno,motivazione e consapevolezza nel raduno precampionato

È partito dalla zona immersa nel verde, tra il Friuli e la Slovenia, il primo appuntamento di stagione dei fischietti friulani. Sabato 11 settembre, infatti, si è tenuto il raduno degli arbitri militanti in Juniores e Seconda Categoria. Per l’occasione, i giovani arbitri si sono riuniti a San Pietro al Natisone, un paese di valle della provincia che li ha accolti nelle importanti strutture sportive e congressuali a disposizione.

Alle 8:30 si è potuto cominciare, seguendo scrupolosamente le normative anti contagio. Dopo il saluto del sindaco Mariano Zufferli, e le prime formalità, come la consegna dei kit sezionali, è cominciata la parte didattica. Alla spiegazione della Circolare 1 e delle novità regolamentari da parte del Componente del Settore Tecnico Giuseppe d’Onofrio, sono seguiti i quiz regolamentari.

Nel pomeriggio, dopo il saluto alla Componente del Comitato Regionale Arbitri Marinella Caissutti, l’attenzione si è spostata maggiormente su aspetti pratici e comportamentali. Il lavoro sul campo del Presidente sezionale Cristian De Franco ha aiutato i ragazzi a far propri importanti concetti, come la cura dei dettagli e la proattività, oltre a ricordare alcune indicazioni per la corretta direzione delle gare.

A quest’attività sono seguiti i discorsi motivazionali del Vicepresidente Michelangelo Tranchina e del Componente della Commissione Nazionale per la Serie D Mirko Zannier. Si è parlato di motivazione, gruppo e auto valutazione, tutte tematiche che hanno proposto ai presenti importanti spunti di riflessione personali e introspettivi.

Il messaggio è arrivato chiaro ai ragazzi: l’obiettivo è quello di ripartire e di farlo con responsabilità, in proiezione verso il futuro e verso i propri obiettivi. In tre parole: impegno, motivazione e consapevolezza.

Related posts